Archivi tag: Ogm

Aviaria e altre storie

Esperti a libro paga per creare il business dei farmaci. Rischio Ogm se l’Europa non rivede i trattati. Ex ministro francese contro il libero scambio. La morale è la stessa: siamo uno Stato senza sovranità

Bei tempi, quando lo Stato era sovrano. Leggi, regolamenti, moneta, tutto era deciso dai rappresentanti della nazione, e dunque dal popolo stesso. E adesso? Al contrario: decidono tutto da un’altra parte: Bruxelles, Washington, o una delle tante cattedrali delle organizzazioni mondiali dove pullulano i lobbisti di ogni genere e grado. Succede così per la maggior parte delle nostre leggi e dei nostri regolamenti; per le linee guida in fatto di salute, agricoltura, economia, eccetera; persino per l’euro che paghiamo profumatamente (e a condizioni loro) solo perché ce lo diano in prestito. Impossibile non accorgersene, a meno che non si sia orbi o non si abbia pure noi le mani in pasta. Da questo punto di vista il mese di aprile ha già prodotto tre ulteriori e illuminanti esempi, che non arrivano dai soliti canali disinformativi, bensì da quelli ufficiali che più ufficiali non si può: dunque eccoci qua a spiattellarveli. 

Continue reading

Celiachia, soluzione OGM

Allo studio un frumento modificato per rendere inoffensive le proteine “tossiche”. Storture su storture, così ragiona l’allegro mondo del biotech

Se siete affetti da celiachia c’è una buona notizia: la scienza sta lavorando per voi. Come? Preparando il primo frumento senza glutine. O meglio, come dicono le teste di legno del biotech, un frumento modificato in cui le proteine ritenute tossiche per l’organismo verrebbero per così dire “spente” mediante una tecnica di ingegneria genetica – così garantisce la rivista scientifica “Proceedings of the National Academy of Sciences” che ha pubblicato lo studio – chiamata interferenza di RNA. Sì, avete capito bene: un bell’OGM e tutti contenti. A cominciare dal conto in banca della multinazionale sementifera che lo brevetterà, per finire appunto con i celiaci di tutto il mondo occidentale, praticamente l’1% della popolazione, che avranno così libero accesso (al riparo da qualunque “effetto collaterale”, si capisce) a pasta, pane e pizza a volontà.

Continue reading

Contrordine: del Dna non abbiamo capito niente

Scoperta Usa: i codici genetici sono due, il secondo fa da “controllore” dell’attività. Il Dna spazzatura non esiste, confermato il rischio delle manipolazioni Ogm 

Contrordine: del Dna non abbiamo capito un bel niente. Ce l’avevano già rifilato come qualcosa di compreso, mappato, catalogato, senza più segreti, tutta la vita in una doppia elica a completa portata di scienziato, e invece no. Adesso, anno del Signore 2014, un gruppo di ricercatori dell’Università di Washington ha finalmente detto che non è vero. O meglio, ha detto (e il suo studio l’ha pubblicato Lancet, dunque la “Bibbia” dalla scienza ufficiale) che il codice genetico presente nel Dna non è uno solo, bensì sono due. Tant’è che ha coniato apposta un nuovo termine: “duone”.

Continue reading